• Elena Sechet

Carnival, com'è colorata Venezia a Carnevale!


Read this post in English

Carnival (80x40 cm) è un bellissimo olio su tela dell'artista Svyatoslav Ryabkin che celebra il Carnevale di Venezia. E' stato dipinto nel 2019 dopo la sua visita nella città lagunare in occasione della mostra d'arte intitolata Sogno e realtà all’hotel Danieli.

A Febbraio di ogni anno la città si popola di maschere che invadono le calli (le tipiche vie veneziane) e rallentano il passo dei residenti. Pensate, cari Lettori, che si contano fino a 40.000 persone nei giorni più clou del programma di eventi.

Il quadro "Carnival", reso speciale dai colori chiari e brillanti, sembra un fermoimmagine al tramonto di una parte di Piazza San Marco illuminata di rosa. Le persone raffigurate sono un po' stordite dalla chiassosa giornata appena trascorsa e pensano a quante altre fantastiche feste a ritmo di musica li aspettano nei sfarzosi palazzi lungo il Canal Grande alle loro spalle.

Spicca al centro della tela la maschera di Colombina nel suo grazioso abito azzurro con la mascherina coordinata; di certo l'artista Ryabkin ha pensato a sua figlia quando l'ha dipinta perché è graziosa e delicata.

I turisti accorrono da ogni parte del mondo per assistere alla festa che più di tutte celebra la bellezza femminile e, si dice, sia di buon auspicio parteciparvi: la Festa delle Marie. In questa giornata dodici ragazze veneziane in abiti medievali e rinascimentali sfilano in Piazza San Marco e al termine la più bella riceve il titolo di Maria dell'anno. Questa festa rievoca la festa originale dell'anno 973 in ringraziamento alla Madonna per aver salvato da un assalto di pirati le dodici fanciulle più belle e povere, per l'occasione riccamente ingioiellate, che si sarebbero dovute sposare entro l’anno.

A destra della tela c'è un uomo con la bauta, la maschera del mistero, tipica della Venezia del 700. Gli elementi distintivi sono l'ampio mantello nero a ruota (il tabarro), un tricorno nero sul capo e una maschera bianca sul viso. Veniva indossata anche dalle donne e non solo durante il periodo del Carnevale, per esempio nei teatri e garantiva massima libertà e sicurezza dell'anonimato specie durante incontri amorosi e avventurosi.

Buffo è il capo indiano a sinistra vestito con un elegante frac che sorride divertito! Forse ha sentito l'intenso profumo di frittelle nell'aria e sta pensando di andarsene a comprare una! Una coccola culinaria irresistibile!

Ed ecco tra la gente un bambino in pantaloncini corti in una irrealistica immagine dell'artista perché in Italia a Febbraio fa molto freddo! Ma lui indossa la maschera del Medico della peste, tipica maschera veneziana. Sapevate, cari Lettori, che il lungo naso conteneva un filtro composto da sali ed erbe aromatiche disinfettanti quali rosmarino, aglio e ginepro? La peste ha colpito la città di Venezia in più occasioni ed è ricordata come una delle piaghe maggiori della città. Oggi questa maschera assume un significato scaramantico per tenere lontano le malattie contagiose.

Cari Lettori, qual'è la maschera tra queste che vi ha colpito di più? Scrivetecelo!

In basso ci sono due gatti con le mascherine gialle che fanno allegria! L'artista Ryabkin che ha abbracciato la pittura a olio dopo una prima fase in cui colorava con i pastelli ha voluto rendere tutte le delicate sfumature delle matite colorate in questo sfavillante quadro che è molto appariscente per ogni elemento rappresentato.

Alla fine del Carnevale resterà per terra un tappeto di coriandoli e stelle filanti realizzato con pennellate allungate di colore pieno e una maschera nera perduta da qualcuno. Ryabkin usa il pennello anche al contrario per rigare il colore che dosa abbondante; il colore assume un valore centrale in "Carnival" ed egli si serve di una spatola per spalmarlo. Questa tecnica è una sua caratteristica stilistica e l'effetto che crea è di grande dinamismo che torna utile in quest'opera.

Se questo quadro lo volete vedere dal vivo lo potete trovare presso il Salone lui e lei, parrucchiere uomo-donna ed estetica, di Mogliano Veneto (Treviso) e se vi è piaciuto guardate anche il curioso Aged Pinocchio che ritrae il burattino Pinocchio ormai anziano, un altro esempio di grande capacità dell'artista di rendere l'atmosfera e forti sentimenti con la pittura.

Vi invito a sfogliare tutto il Catalogo 2019 per vedere gli altri suoi quadri a tema "Venezia" e poterli anche scaricare in pdf. Iscrivetevi alla nostra Newsletter per non perdervi le sue prossime mostre d'arte in Italia!

di Elena Sechet

Recent Posts
Archive
Search By Tags