• Elena Sechet

Moonlight, il vero amore in un'atmosfera d'incanto


Read this post in English

"Idillio" è la parola utilizzata dall'artista Svyatoslav Ryabkin per descrivere il quadro Moonlight (80x60 cm), realizzato nel 2011.

Questo dipinto è un capolavoro. Due innamorati abbracciati teneramente contemplano incantati la luna, seduti sul ramo di un albero. Avete anche voi vissuto un momento così romantico che vi ha fatto sentire "tre metri sopra il cielo"? A me ricorda la magia del primo amore e l'emozionante canzone dell'omonimo film Ti scatterò una foto di Tiziano Ferro. Tuttavia, i due amanti possono essere anche più maturi o avere grande differenza d'età, come nel film Parlami d'amore di Silvio Muccino.

Insomma, l'amore non ha età e di qualsiasi natura sia è sempre trionfante!

Anche la locandina per la serie di incontri culturali “Leggere per scoprire” del Comune di Venezia ha un'immagine molto simile a "Moonlight". Anche noi l'abbiamo apprezzata subito e l'abbiamo scelta per il manifesto e la cartolina della mostra di Ryabkin tenuta nel 2015 a Spinea (Venezia), presso Villa Simion.

Che cosa si staranno sussurrando i due innamorati al chiar di luna? Secondo me, lei sta dicendo “questa è magia” e lui replica dolcemente “questo è amore”. Il profondo sentimento che li lega è unico e speciale e i loro cuori sinceri si aprono all'altro come si allarga la luna di fronte a loro.

Dopo una giornata distanti, finalmente si rincontrano e la luna si sente felice per loro. Si mostra in tutto il suo splendore, è rassicurante nella sua forma perfetta e prepara uno scenario fantastico. Si fa grande ai loro occhi per indicare la via da perseguire, quella dell'ascolto, della comprensione e del dialogo.

Più si ammira questo quadro più si è indotti a riflettere e a sognare. La luna è luminosa come un sole e "Moonlight" mi ricorda la bellissima leggenda del sole e della luna.

I colori principali, utilizzati per rappresentare la quiete notturna, sono il blu e il giallo ed evocano la famosa opera di Vincent Van Gogh La notte stellata, olio su tela (databile al 1889). Le lunghe pennellate che salgono al cielo confluiscono in un vortice impazzito che rende la profondità e la tridimensionalità dello spazio.

Il soggetto nella sua semplicità può suscitare dunque, anche un sentimento d'inquietudine perché la luna da rassicurante sembra minacciosa, le sue dimensioni enormi diventano preoccupanti e si avvicina troppo ai due innamorati che, ipnotizzati, ne saranno sopraffatti e non avranno via di scampo, seduti su quel ramo spoglio in mezzo al nulla. Secondo voi li risucchierà?

Che interpretazioni suggestive si possono estrapolare da questo dipinto di grande effetto!

Raccontateci le vostre emozioni più intime che vi suscita questo splendido quadro!

di Elena Sechet

Recent Posts
Archive
Search By Tags

© 2020  -  Svyatoslav Ryabkin & Claudio "Mecenate"

                 Created by Enrico Carraro 

  • Google+ - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Black YouTube Icon

GDPR

LOG