• elenasechet

Untitled, un quadro a cui non servono le parole


Read this post in English


Nel 2012 il pittore ucraino Svyatoslav Ryabkin dipinse il quadro Untitled (72x92 cm) lasciandolo volutamente privo del titolo affinché l'osservatore fosse libero di immaginare qualcosa di evanescente.


Quello che si osserva è molto concreto invece! C'è una bambina seduta in attesa con lo sguardo rivolto verso l'alto e le labbra socchiuse quasi a mandare un bacino. E sullo sfondo il dolce profilo di una donna che avvicina al viso una rosa bianca per sentirne il profumo.


Si possono dare molteplici interpretazioni a questa suggestiva immagine che celebra la donna nelle sue diverse età. E' evanescente il profumo della rosa, che prima o poi sfiorirà, ed è evanescente anche la scura figura femminile che appare alla bambina come un ricordo.


Solo Ryabkin sa che cosa aveva nel cuore quando ha abbinato sulla tela i colori primari a contrasto in questa combinazione bilanciata, quasi geometrica, in cui il vestito rosso della bambina spicca in primo piano catturando l'attenzione. Lo sfondo è composto da due parti, una turchese e una gialla, entrambe rigate con pennellate di colore steso in abbondanza. La banda celeste che le separa appare morbida come una tenda e prosegue poi lungo i lati incorniciando la tela. "Untitled" starebbe benissimo nella cameretta di una bambina, non siete d'accordo?!


La delicatezza del fiore e della bambina bionda dagli occhi azzurri, le caratteristiche somatiche preferite dall'artista e scelte in molti altri suoi quadri come in Gold hair, rappresentano l'infanzia. Invece, l'interpretazione del contesto è arbitraria. La donna può essere il ricordo della madre che non c'è più o la stessa bambina da adulta o ancora la madre che veglia sulla figlia in ogni momento anche quando è distante. Non a caso la bambina veste del colore della rosa e il fiore assume il significato metaforico di vita che fiorisce.

Le arti in generale veicolano tutte lo stesso concetto per mezzo di modalità espressive differenti: l'arte è bellezza e la vita anche. Celebrare la vita per mezzo dell'arte è l'apoteosi del bello. Contribuiamo noi tutti a celebrare la vita soprattutto durante il triste periodo che sta vivendo oggi l'artista nel suo Paese. Egli in questi mesi sta esprimendo il suo stato d'animo attraverso opere dai soggetti comprensibilmente molto distanti da questo nel quadro "Untitled" che invece, rasserena l'animo e trasmette tenerezza.


Questo quadro è stato esposto nel 2017 sia nella Galleria Villa Simion di Spinea che a Martellago (Venezia) presso l'osteria Per.Gola e attualmente si trova nel negozio Pica Cornici a Mogliano Veneto (Treviso).


Cari Lettori, iscrivervi alla Newsletter per essere sempre aggiornati!


di Elena Sechet

Recent Posts
Archive
Search By Tags