• Elena Sechet

Veranda, uno sguardo all'orizzonte


Read this post in English

L’artista di origini ucraine Svyatoslav Ryabkin con il quadro Veranda (70x90 cm) rappresenta il momento dell’aperitivo fronte mare e si domanda il motivo per il quale non ci sia nessuno nei dintorni.

Che pace! Si sente solo il rumore delle onde che calme accarezzano la superficie del mare turchese, un colore sgargiante che acceca all’ora del tramonto. Il grande tendone rosa con graziose frange protegge la vista dai raggi del sole ancora forti e focalizza l’attenzione sull’orizzonte.

Osservate, cari Lettori, come l’artista abbia diviso la tela in sezioni: i due pali di sostegno danno origine a tre parti, ciascuna delle quali ha una barca a vela che si riflette sull'acqua. Un'impostazione geometrica che struttura la scena in modo regolare. Questo quadro sembra fatto apposta per arredare con incanto una casa al mare!

Le barche dalla vela bianca sono un soggetto molto amato dall’artista che le ha dipinte in diversi suoi capolavori come in The sea and sun, un olio su tela del 2012, in cui le onde dorate del mare cullano due barche con un movimento circolare. Con la prospettiva dall’alto sembra che l’artista stia mescolando l’acqua e muova le barche come fossero dei modellini!

Un altro suo splendido quadro è Gold hair (2009) dove una barca a vela in lontananza attira l’attenzione di una ragazza che sta guardando fuori da una finestra.

Il quadro Veranda è stato esposto nella Galleria Villa Simion di Spinea (Venezia, Italia) nel 2018 durante la mostra "Siete tutti invitati". Si vede una spiaggia ormai deserta. la sabbia è scura, soffice e fresca e occupa la parte centrale della tela. Ai lati la balaustra in pietra bianca conferisce profondità all’ambiente, incorniciando la zona centrale con il tavolino, e guida lo sguardo dell'osservatore verso la quarta barca a vela attraccata in riva. Questo è l’elemento chiave del quadro: simboleggia la realtà di una lunga giornata faticosa trascorsa in mare aperto. La concretezza della vita si inserisce armoniosamente tra gli altri elementi idilliaci raffigurati. Il risultato è un'immagine lieta ma realistica che ricorda una fotografia.

L’aperitivo è pronto! Sul grazioso tavolino bianco poggia una bottiglia di vino rosato con un calice già riempito. Sentirsi in vacanza significa questo: abbandonarsi alla libertà specie se si è lontani da casa, sentirsi bene sia da soli che in compagnia, in un abito da cocktail o in infradito. È tempo utile per dedicarsi a noi stessi e alle nostre passioni, rilassarci e godere di un bel tramonto in riva al mare sentendo sulla pelle il senso di appartenenza al mondo.

Tuttavia, ricordate cari Lettori, che, nonostante si possa desiderare di andare tanto lontano, un animo inquieto non troverà la pace desiderata in nessun luogo.

Curiosità: l’artista ha dipinto Veranda nel 2017 riprendendo la medesima location del bellissimo Tea on the veranda (2010), animato da una coppia di innamorati. Le tinte delicate di entrambi i quadri ricordano i colori dei pastelli con cui l'artista aveva iniziato la sua carriera di pittore prima di dedicarsi agli oli su tela. Vi invito dunque a cercare questo quadro all’interno dei Cataloghi che raccolgono le sue opere più belle!

Infine, vedete che è presente anche una pera? L'artista Ryabkin ricorda così l’amore per i prodotti della terra e l'orgoglio per le proprie origini. Con Pears and apricots, quadro del 2013, aveva già celebrato questo frutto in un interno; invece, nel quadro Veranda unisce alla dolce croccantezza di questo frutto il sapore di salsedine che vibra nell’aria.

Iscrivetevi alla nostra Newsletter per restare sempre aggiornati!

di Elena Sechet

Recent Posts
Archive
Search By Tags