• elenasechet

Brushes and floats, le passioni arricchiscono la vita


Read this post in English


Il vivace olio su tela Brushes and floats (35x50 cm) celebra le passioni dell'artista Svyatoslav Ryabkin. Il vaso contiene dei pennelli sporchi di colore che simboleggiano l'arte e un galleggiante da pesca. Altri due galleggianti poggiano su un tavolo immaginario, per lui pescare è un rilassante passatempo.


La casa del pittore ucraino era diventata uno studio pieno di tavolozze e tele. Osservando sua moglie dipingere rimase affascinato da questo mondo a tal punto da trasformare questo hobby nel suo lavoro. Potete leggere la sua Biografia per saperne di più!


"Brushes and floats" libera l'immaginazione di ciascuno di noi perché il soggetto è essenziale. Attraverso il tempo e le diverse tecniche pittoriche ogni artista ha cercato di esprimere le proprie emozioni. Ad esempio, quando il colore si fonde nelle forme della geometria nascono opere astratte che vibrano come musica fino a raggiungere l'interiorità umana e suscitano sensazioni a livello spirituale. L'olio su tela At dentist (2009) di Ryabkin ricorda molto lo stile del pittore russo Kandinskij (1866-1944).


Invece, nelle opere cubo-futuriste i soggetti sono semplificati al massimo e l'immagine viene scomposta in spicchi come se fosse il riflesso di sé stessa in uno specchio rotto. Questo forte impatto visivo si riscontra nel quadro Wind (2010) in cui potete vedere come l'artista ha affiancato le sezioni di colori primari creando forti contrasti cromatici. Si ottiene l'effetto di uno psichedelico caleidoscopio come nelle opere del famoso pittore Bohomazov (1880-1930), anch'egli ucraino.


"Brushes and floats" trasmette buonumore per la stesura del colore "a macchie". Sullo sfondo carnevalesco gli schizzi di rosa, arancione, giallo e azzurro sono dosati copiosamente e le rigature del colore denso che viene solcato sulla tela è il tratto distintivo di Ryabkin.

Le linee nette e sparse su tutta la superficie sembrano il frutto di uno slancio infantile e questo mi ha ricordato la storia del pugile pittore Omar Hassan (1987) che si diverte (e riscuote successo nel mondo) unendo le sue due più grandi passioni. Cari Lettori, in tempo di lockdown, vi siete cimentati nella pittura? Raccontateci cosa avete ritratto e con quale tecnica!


Da sempre Svyatoslav Ryabkin ama anche pescare oltre che dipingere. In "Brushes and floats" i galleggianti da pesca simboleggiano il piacere di stare all'aria aperta in attesa che un pesce abbocchi all'amo. Proprio i pesci sono spesso i protagonisti di molte sue opere per la valenza religiosa: simboleggiano Cristo e il trionfo del bene sul male. Si tratta di scene allegoriche cariche di pathos.


Anche Chagall, pittore russo naturalizzato francese, nella litografia Il pesce blu (1957) ha raffigurato dei pesci. Le sue opere ritraggono numerosi episodi biblici che rispecchiano la sua cultura ebraica e si ispirano alla vita popolare della Russia europea. Oltre alle opere molto colorate ricordiamo anche le opere monocromatiche che suscitano sensazioni legate al mondo del fantastico come nell'originale olio su tela di Ryabkin intitolato Winter. Muzhik sleeps (2004).


Infine, combinando gli elementi in un certo modo si possono realizzare paesaggi naturali impressionisti. Manet ha dipinto una scena di pescatori in Pesca a St. Ouen (1860). Ryabkin suscita grandi emozioni con l'ambientazione innevata di Winter volleyball court (2021). Insomma, la scelta dei colori e la tecnica permettono di esprimere concetti di ogni tipo.

Dedicarsi all'arte è una forma di amore per se stessi e verso le cose belle. Coltivate con entusiasmo le vostre passioni! Favoriscono una sana evasione dalla realtà, specie in questo momento storico in cui c'è bisogno di spensieratezza.


"Brushes and floats" è stato dipinto nel 2019 ed esposto per la prima volta nell'accogliente Osteria da Arman a Treviso. Ricordo gli sguardi dei clienti durante il pranzo: l'attenzione era catturata dalle opere d'arte alle pareti!


Cari Lettori, iscrivervi alla Newsletter per tenervi aggiornati sulle prossime mostre o per sapere quali luoghi abbiamo scelto per le esposizioni termporanee che accolgono una selezione delle opere più belle dell'artista ucraino.



di Elena Sechet

Recent Posts
Archive
Search By Tags